compieta della domenica

salve Regina

                                           

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen 

V. O Dio, vieni a salvarmi.
R. Signore, vieni presto in mio aiuto. 

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo.
Come era nel principio, e ora e sempre
nei secoli dei secoli. Amen. Alleluia. 

Esame di Coscienza

Confesso a Dio onnipotente e a voi, fratelli, che ho molto peccato in pensieri, parole, opere e omissioni, per mia colpa mia colpa, mia grandissima colpa. E supplico la beata sempre vergine Maria, gli angeli, i santi e voi, fratelli, di pregare per me il Signore Dio nostro. 

Dio onnipotente abbia misericordia di noi perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna.  Amen. 

Inno
Uno dei seguenti a scelta:

Gesù, luce da luce,
sole senza tramonto,
tu rischiari le tenebre
nella notte del mondo. 

In te, santo Signore,
noi cerchiamo il riposo
dall'umana fatica,
al termine del giorno. 

Se i nostri occhi si chiudono,
veglia in te il nostro cuore;
la tua mano protegga
coloro che in te sperano.

Difendi, o Salvatore,
dalle insidie del male
i figli che hai redenti
col tuo sangue prezioso. 

A te sia gloria, o Cristo,
nato da Maria vergine,
al Padre e allo Spirito
nei secoli dei secoli. Amen. 

Oppure:

Al termine del giorno,
o sommo Creatore,
veglia sul nostro riposo
con amore di Padre. 

Dona salute al corpo
e fervore allo spirito,
la tua luce rischiari
le ombre della notte. 

Nel sonno delle membra
resti fedele il cuore,
e al ritorno dell'alba
intoni la tua lode. 

Sia onore al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo,
al Dio trino ed unico
nei secoli sia gloria. Amen. 

Antifona

Dimora all'ombra dell'Onnipotente:
troverai rifugio dalle insidie del male. 

SALMO 90
Beato chi si pone sotto la protezione dell'Altissimo
Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni (Lc 10,19).

 

Tu che abiti al riparo dell'Altissimo *
e dimori all'ombra dell'Onnipotente,
di' al Signore: « Mio rifugio e mia fortezza, *
mio Dio, in cui confido » . 

Egli ti libererà dal laccio del cacciatore, *
dalla peste che distrugge.
Ti coprirà con le sue penne, *
sotto le sue ali troverai rifugio. 

La sua fedeltà ti sarà scudo e corazza; *
non temerai i terrori della notte, 

né la freccia che vola di giorno, †
la peste che vaga nelle tenebre, *
lo sterminio che devasta a mezzogiorno. 

Mille cadranno al tuo fianco †
e diecimila alla tua destra; *
ma nulla ti potrà colpire. 

Solo che tu guardi, con i tuoi occhi *
vedrai il castigo degli empi.
Poiché tuo rifugio è il Signore *
e hai fatto dell'Altissimo la tua dimora, 

non ti potrà colpire la sventura, *
nessun colpo cadrà sulla tua tenda.
Egli darà ordine ai suoi angeli *
di custodirti in tutti i tuoi passi. 

Sulle loro mani ti porteranno *
perché non inciampi nella pietra il tuo piede.

Camminerai su aspidi e vipere, *
schiaccerai leoni e draghi.

Lo salverò, perché a me si è affidato; *
lo esalterò, perché ha conosciuto il mio nome. 

Mi invocherà e gli darò risposta; †
presso di lui sarò nella sventura, *
lo salverò e lo renderò glorioso. 

Lo sazierò di lunghi giorni *
e gli mostrerò la mia salvezza. 

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo. *
Come era nel principio, e ora e sempre,
nei secoli dei secoli. Amen 

Antifona

Dimora all'ombra dell'Onnipotente:
troverai rifugio dalle insidie del male. 

Lettura breve

Ap 22,4-5
Gli eletti vedranno la faccia del Signore e porteranno il suo nome sulla fronte. Non vi sarà più notte e non avranno più bisogno di luce di lampada, né di luce di sole, perché il Signore Dio li illuminerà e regneranno nei secoli dei secoli (Dn 7, 18. 27). 

Responsorio breve

R. Signore, * nelle tue mani affido il mio spirito.
Signore, nelle tue mani affido il mio spirito.

V. Dio di verità, tu mi hai redento:
nelle tue mani affido il mio spirito. 

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
Signore, nelle tue mani affido il mio spirito. 

Antifona

Nella veglia salvaci, Signore,
nel sonno non ci abbandonare:
il cuore vegli con Cristo
e il corpo riposi nella pace. 

CANTICO DI SIMEONE Lc 2,29-32
Cristo, luce delle genti e gloria di Israele

 

Ora lascia, o Signore, che il tuo servo *
vada in pace secondo la tua parola; 

perché i miei occhi han visto la tua salvezza *
preparata da te davanti a tutti i popoli, 

luce per illuminare le genti *
e gloria del tuo popolo Israele. 

Gloria al Padre e al Figlio
e allo Spirito Santo. *
Come era nel principio, e ora e sempre,
nei secoli dei secoli. Amen. 

Antifona

Nella veglia salvaci, Signore,
nel sonno non ci abbandonare:
il cuore vegli con Cristo
e il corpo riposi nella pace. 

Orazione
Salga a te, o Padre, la nostra preghiera al termine di questo giorno memoriale della risurrezione del Signore: la tua grazia ci conceda di riposare in pace sicuri da ogni male, e di risvegliarci nella gioia, per cantare la tua lode. Per Cristo nostro Signore.

Oppure nelle solennità che ricorrono fuori della domenica
Visita, o Padre, la nostra casa e tieni lontano le insidie del nemico; vengano i santi angeli a custodirci nella pace, e la tua benedizione rimanga sempre con noi. Per Cristo nostro Signore. 

Benedizione finale

Il Signore ci conceda una notte serena e un riposo tranquillo.
R Amen.

Antinfona alla Beata Vergine Maria

Santa Madre del Redentore
O santa Madre del Redentore,
porta dei cieli, stella del mare,
soccorri il tuo popolo
che anela a risorgere.
Tu che accogliendo il saluto dell'angelo,
nello stupore di tutto il creato,
hai generato il tuo Creatore,
madre sempre vergine,
pietà di noi peccatore

 

ATTO DI RIPARAZIONE AL VOLTO SANTO

 

Vi adoro e vi lodo, mio divino Gesù, Figlio del Dio vivente, per tutti gli oltraggi che avete sofferto per me, che sono la più miserabile delle vostre creature, in tutte le sacre membra del vostro Corpo, ma particolarmente nella parte più nobile di voi stesso, cioè del vostro Volto 

Vi saluto, Volto amabile, livido per gli schiaffi e colpi ricevuti, insozzato dagli sputi e sfigurato per i cattivi trattamenti, che vi hanno fatto soffrire gli empi Giudei. 

Vi saluto, begli occhi, bagnati dalle lacrime che avete sparso per la nostra salute. 

Vi saluto, sacre orecchie, tormentate da un'infinità di bestemmie, di ingiurie e di frasi sanguinose 

Vi saluto, santa bocca, piena di grazia e di dolcezza per i peccatori, ed abbeverata di fiele e di aceto, per l'ingratitudine mostruosa di coloro che avevate scelto come vostro popolo. 

Vi saluto, infine, o Gesù, mio Salvatore, coperto di nuovi oltraggi dai bestemmiatori e dagli empi dei nostri giorni: vi adoro e vi amo. Amen

 

 

 

 

LITANIE DEL PREZIOSISSIMO SANGUE 

 

Signore, pietà                          Signore,pietà

Cristo, pietà                             Cristo,pietà

Signore, pietà                          Signore,pietà

 

Cristo, ascoltaci                       Cristo, ascoltaci

Cristo, esaudiscici                    Cristo, esaudiscici

 

Padre celeste, Dio                           abbi pietà di noi

Figlio Redentore del mondo, Dio     abbi pietà di noi 

Spirito Santo, Dio                            abbi pietà di noi

Santa Trinità, unico Dio                   abbi pietà di noi

 

Sangue di Cristo, Unigenito dell'Eterno Padre           R:  Salvaci

Sangue di Cristo, Verbo di Dio incarnato                    

Sangue di Cristo, della nuova ed eterna alleanza         

Sangue di Cristo, scorrente a terra nell'agonia 

Sangue di Cristo, profuso nella flagellazione 

 

Sangue di Cristo, stillante nella coronazione di spine 

Sangue di Cristo, effuso sulla croce 

Sangue di Cristo, prezzo della nostra salvezza 

Sangue di Cristo, senza il quale non vi è perdono 

Sangue di Cristo, nell'Eucaristia bevanda e lavacro delle anime 

 

Sangue di Cristo, fiume di misericordia 

Sangue di Cristo, vincitore dei demoni 

Sangue di Cristo, fortezza dei martiri 

Sangue di Cristo, vigore dei confessori 

Sangue di Cristo, che fai germogliare i vergini 

 

Sangue di Cristo, sostegno dei vacillanti 

Sangue di Cristo, sollievo dei sofferenti 

Sangue di Cristo, consolazione nel pianto 

Sangue di Cristo, speranza dei penitenti 

Sangue di Cristo, conforto dei morenti 

 

Sangue di Cristo pace e dolcezza dei cuori 

Sangue di Cristo, pegno della vita eterna 

Sangue di Cristo, che liberi le anime del purgatorio 

Sangue di Cristo, degnissimo di ogni gloria ed onore .

 

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo            perdonaci, o Signore

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo            esaudiscici, o Signore 

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo            abbi pietà di noi.

Ci hai redenti, o Signore, con il tuo Sangue    E ci hai fatti regno per il nostro Dio. 

Preghiamo:

Eterno Padre, ricevi per mezzo del Cuore addolorato di Maria, il Sangue divino che Gesù Cristo, Figlio Tuo, ha sparso nella Sua Passione: per le Sue Piaghe, per il Volto sfigurato, per il Suo Capo trapassato di Spine, per il Cuore straziato, per la Sua Agonia nel Getsemani, per la Piaga della Spalla; per la Sua Passione e Morte, per tutti i meriti Suoi Divini e per le Lacrime e Dolori di Maria Corredentrice: perdona le anime e salvaci dall'eterna dannazione. 

 Il Dio di ogni consolazione disponga nella sua pace i nostri giorni,e ci conceda i doni della sua grazia. Amen 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

4 domenica di avvento
Signore, che questa fiamma
arda per dirti la nostra fedeltà.
Ravviva in noi la forza, donaci saggezza e gioia
perchè possiamo rallegrarci di quello
che tu compi nella nostra vita.

Ecco le quattro luci dell'Avvento.
Il tempo dell'attesa si compie:
la festa del Natale è ormai vicina.
Ecco le quattro luci dell'Avvento
siamo pronti ad accogliere il Salvatore.

Dio che siede sul trono celeste
si è preparato oggi sulla terra un trono santo.
Colui che ha fatto i cieli,
nel suo amore per gli uomini,
ha costruito un cielo vivente: sua Madre

Ecco l'alba della nuova creazione,
sta per venire l'annuncio di gioia.
Dal grembo della Vergine germoglia nel tempo
il santo Virgulto del tronco di Iesse.
Lode a Te, Dio delle meraviglie,

speranza di chi dispera, salvezza del mondo.

La quinta candela, al centro,e quella
che si accende la notte di Natale,
ed è bianca.
Rappresenta Gesù, Luce del mondo.
Veniva nel mondo la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.

L'angelo viola.
Nella quarta e ultima settimana di Avvento, appare in cielo un angelo con il mantello viola. L'angelo viola passa su tutta la Terra tenendo con il braccio sinistro una cetra d'oro. Manca poco all'arrivo del Signore. Il colore viola è formato dall'unione del blu e del rosso, quindi il suo mantello rappresenta l'amore vero, quello profondo, che nasce quando si sta in silenzio e si ascolta la voce del Signore dentro di noi.

La quarta candela è la " Candela degli Angeli
per onorare gli angeli
e la meravigliosa novella
che portarono agli uomini
in quella notte mirabile.

 

 

 

 

Inserito da  Lunedì, 16 Giugno 2014 Letto 8031 volte Ultima modifica il Domenica, 10 Luglio 2016
Devi effettuare il login per inviare commenti