14--misteri gloriosi con gli angeli

14- ROSARIO CON GLI ANGELI-MISTERI GLORIOSI

 

O mio amato Gesù, o Regina degli angeli, offro questo Rosario ai vostri divini Cuori, perché voi lo rendiate perfetto e vi degnate così di procurare una gioia ai vostri santi angeli, affinché essi mi conservino sotto la loro custodia, soprattutto nell'ora della mia morte, pre­servandomi dagli assalti dell'inferno. Prego anche voi, cari angeli, di visitare le anime del Purgatorio specialmente i miei parenti, gli amici, i benefattori. Pregate per la loro prossima liberazione e ottenetemi il soccorso della misericordia divina dopo la mia morte Amen.

 

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

 

 

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto

 

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo
Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

 

Io credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito da Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente; di la verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Amen.

 

PRIMO MISTERO GLORIOSO
LA RISURREZIONE DI GESÙ DAI MORTI
Gli angeli restarono certo a custodia del sepolcro e nel giorno della Risurrezione vediamo intrecciarsi al con­fuso andirivieni delle pie donne, il rinnovato apparire di angeli. Solo gli angeli poterono piegare con cura la Sindone e il Sudario visti da Pietro; solo essi rimossero la pietra, e seduti su di essa, come da una cattedra, annunziarono alle donne la Risurrezione, inviandole
messaggere di essa, agli Apostoli. Solo gli angeli accompagnarono l'anima del loro Re nella sua discesa al Limbo, tennero compagnia a Maria Santissima, consolandola dell'as­senza di Gesù, e furono poi spettatori gioiosi dell'in­contro della Madre col Figlio risorto. Impariamo da essi a meditare e consolare i dolori di Gesù e di Maria e a condividerne le gioie

 

 

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

 

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

 

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

 

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

 

 Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodiscici, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

 

SECONDO MISTERO GLORIOSO
L'ASCENSIONE DI GESÙ AL CIELO
Gli angeli s'intravvedono a schiere accompagnare e venire incontro al loro Re, che torna trionfante alla sua reggia celeste. Due angeli si mostrarono visibilmente agli Apostoli, invitandoli a ritirarsi nel Cenacolo e assicurandoli che Gesù sarebbe ritornato circondato di gloria. Ricordiamoci che il nostro angelo guarda con compia­cenza il posto che Gesù ci ha meritato e Maria Santis­sima ci ha preparato in cielo e, per lunghi anni, lavora instancabilmente per farcelo raggiungere. Non deludia­mo le sue speranze, non rendiamo inutili i suoi sforzi

 

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

 

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

 

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

 

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

 

 Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodiscici, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

 

TERZO MISTERO GLORIOSO
LA DISCESA DELLO SPIRITO SANTO SU MARIA SANTISSIMA E GLI APOSTOLI
Nel giorno della Pentecoste, vediamo gli angeli scen­dere a migliaia sulla terra, a prendersi in consegna ognuno il suo protetto fra i novelli convertiti dalla pre­dica di san Pietro e fra i nuovi battezzati dagli Apostoli. Non vi è forse altra verità che meglio ci sveli la pater­na sollecitudine di Dio e la materna bontà di Maria, che l'averci dato l'angelo custode. Impariamo a rispettare la sua presenza e amore, la sua benevolenza, docilità e assistenza e a essere ricono­scenti per i suoi benefici

 

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

 

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

 

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

 

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

 

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodiscici, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

 

QUARTO MISTERO GLORIOSO
L'ASSUNZIONE DI MARIA SANTISSIMA AL CIELO
Gli angeli scendono a schiere con Gesù per ornare il trionfo di Maria Santissima assunta in corpo ed anima in cielo. Come in un'immensa parata di gloria, i nove cori angelici e le diverse schiere di beati, saranno pas­sati davanti alla loro Regina a prestarle i loro omaggi ed a deporre ai suoi piedi le insegne delle loro vittorie. Congratuliamoci con il nostro angelo per aver saputo vincere la sua prova e per esser stato predestinato all'eterna gloria e preghiamolo mattina e sera con l'Angelo di Dio di ottenerci di godere un giorno la sua eterna compagnia

 

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

 

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori
adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

 

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

 

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

 

 Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodiscici, reggi e governa me, che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

 

QUINTO MISTERO GLORIOSO
L'INCORONAZIONE DI MARIA SANTISSIMA REGINA DEL CIELO E DELLA TERRA

Miliadi di angeli circondano e circonderanno in eterno il trono della loro Regina, osannanti alla benedetta fra tutte le donne, la quale, se non ha meritato ad essi con Cristo, come l'ha meritata a noi, la gloria essenziale del cielo, ha certo accresciuta la loro felicità e se essi invidiano la nostra possibilità di chiamarla Madre, godono almeno di proclamarla loro Regina. Proponiamo di avere, per l'avvenire, maggior devozio­ne agli angeli posti da Dio a custodia e difesa della Chiesa
delle nazioni, delle città e delle parrocchie, ma in modo speciale a quello a cui siamo stati affidati dalla bontà di Dio e di Maria, affinché al loro apparire alla fine del mondo, per annunziare ai morti la risurrezione separare i buoni dai cattivi, non abbiamo ad essere allora da essi cacciati fra i dannati che piangeranno di disperazione al comparire della croce portata in trionfo dagli angeli stessi

 

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

 

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

 

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

 

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

 

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

 

Salve, Regina, madre di misericordia
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A Te ricorriamo, esuli figli di Eva
a Te sospiriamo, gementi e piangenti
in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia, o
dolce Vergine Maria

 

1 pater 1ave 1gloria per il sommo pontefice

 

Preghiamo
O Padre, noi ti glorifichiamo perché, nella tua miste­riosa provvidenza, mandi dal cielo i tuoi angeli a nostra custodia e protezione, fa' che nel cammino della vita siamo sempre sorretti dal loro aiuto, per partecipare con loro alla ineffabile comunione eterna con te nell'unità dello Spirito Santo. Per Cristo nostro Signore. Amen

 

ci benedica il nostro angelo custode, e tutti i santi Angeli vengano in nostro aiuto per respingere gli attacchi degli spiriti maligni

 

 Cara e tenera mia madre, Maria, tienimi la tua santa mano sul capo, custodisci la mia mente, il mio cuore, i miei sensi, perché non commetta mai il peccato. Santifica i miei pensieri, affetti, parole e azioni, perché io possa piacere a te e al tuo Gesù e Dio mio, e giunga al paradiso con te. Gesù Giuseppe e Maria, dateci la vostra santa benedizione amen

 

nel nome del padre del figlio dello spirito Santo amen

 

 

 

LITANIE AGLI ANGELI

Signore, pietà
Signore pietà

Cristo, pietà
Cristo pietà

Signore pietà
, Signore pietà

Cristo, ascoltaci
Cristo, ascoltaci

Cristo esaudiscici
Cristo esaudiscici

Padre del cielo, che sei Dio
abbi pietà di noi

Figlio, redentore del mondo, che sei Dio
" abbi pietà di noi

Spirito Santo, che sei Dio
" abbi pietà di noi

Santa Trinità, unico Dio
" abbi pietà di noi

Per la creazione del mondo dei puri spiriti noi ti rendiamo grazie, Padre

Per aver affidato ogni uomo a un angelo con il compito di custodirlo sullavia del cielo
noi ti rendiamo grazie padre

Per l'arcangelo san Michele, da te eletto condottiero delle milizie celesti
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'annunzio che tu stesso, con due angeli, recasti ad Abramo e Sara, per la nascita di Isacco
" noi ti rendiamo grazie, padre

Per gli angeli inviati alla famiglia di Lot, per liberarla
dalla distruzione di Sodoma e Gomorra
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo, inviato ad Agar, per salvare suo figlio Ismaele
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato per trattenere la mano di Abramo
e benedirlo per la sua obbedienza
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato a Mosé, per sostenerlo come guida del tuo popolo
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per gli angeli, mandati in visione a Giacobbe,
per annunciare la tua predilezione per lui
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo, inviato con un cibo prodigioso al profeta Elia,
per sostenerlo nel suo cammino
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo, inviato al re Ezechia,

per liberare Gerusalemme dall'assedio di Sennacherib
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Raffaele che inviasti a Tobia,
per accompagnare Tobi e dare la guarigione a Tobia e a Sara
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato ai tre giovani, per liberarli dalla fornace ardente
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato al profeta Daniele, per liberarlo dalla bocca dei leoni
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Gabriele, inviato a Zaccaria,
per annunziare la nascita di Giovanni Battista
noi tirendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Gabriele, inviato a Maria,
per annunziare l'incarnazione del Verbo " noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato in sogno a Giuseppe, sposo di Maria, per illuminarlo e guidarlo come capo della sacra famiglia
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato ai pastori, per annunziare la nascita del Redentore
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato a Gesù nel deserto, per servirlo
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato a Gesù agonizzante nel Getsemani, per consolarlo
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato alle pie donne,
per annunziare la risurrezione di Gesù crocifisso
"noi ti rendiamo grazie, Padre

Per i due angeli inviati agli apostoli dopo l'ascensione di Gesù per annunziare la sua venuta gloriosa alla fine del ,mondo
noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato agli apostoli incarcerati,
per liberarli dal persecutore Erode Agrippa

noi tirendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato al pio centurione Cornelio,
per ammetterlo nel popolo redento come primizia dei popoli pagani

" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato in prigione all'apostolo Pietro, capo della Chiesa, per liberarlo

noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato in visione all'apostolo Paolo per liberarlo dalla tempesta
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Michele, che hai promesso di inviare sulla terra al
giudizio finale con Cristo risorto, a capo di tutta la corte celeste con legioni di angeli
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
. Perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
. Ascoltaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
. Abbi pietà di noi.

O mio amato Gesù, o Regina degli angeli, offro questo Rosario ai vostri divini Cuori, perché voi lo rendiate perfetto e vi degnate così di procurare una gioia ai vostri santi angeli, affinché essi mi conservino sotto la loro custodia, soprattutto nell'ora della mia morte, pre­servandomi dagli assalti dell'inferno. Prego anche voi, cari angeli, di visitare le anime del Purgatorio specialmente i miei parenti, gli amici, i benefattori. Pregate per la loro prossima liberazione e ottenetemi il soccorso della misericordia divina dopo la mia morte Amen.

Preghiamo: O Padre, noi ti glorifichiamo perché, nella tua miste­riosa provvidenza, mandi dal cielo i tuoi angeli a nostra custodia e protezione, fa' che nel cammino della vita siamo sempre sorretti dal loro aiuto, per partecipare con loro alla ineffabile comunione eterna con te nell'unità dello Spirito Santo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

ci benedica il nostro angelo custode, e tutti i santi Angeli vengano in nostro aiuto per respingere gli attacchi degli spiriti maligni

nel nome del padre del figlio dello spirito Santo amen
Amen.

1 pater 1ave 1gloria per il sommo pontefice

Questo Rosario,

ogni martedì (giorno consacrato agli angeli),

il 2 di Agosto (fèsta della Madonna degli angeli),

il 2 di Ottobre festa degli angeli custodi)

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

O Dio, vieni a salvarmi. Signore, vieni presto in mio aiuto.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen.

Io credo in Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra; e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito da Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto; discese agli inferi; il terzo giorno risuscitò da morte; salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente; di la verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la risurrezione della carne, la vita eterna. Amen.

Invocazione allo Spirito Santo Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal Cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto, ospite dolce dell'anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura,
riparo, nel pianto, conforto. O luce beatissima, invadi nell'intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua forza, nulla è nell'uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen
.
PRIMO MISTERO GLORIOSO
LA RISURREZIONE DI GESÙ DAI MORTI
Gli angeli restarono certo a custodia del sepolcro e nel giorno della Risurrezione vediamo intrecciarsi al con­fuso andirivieni delle pie donne, il rinnovato apparire di angeli. Solo gli angeli poterono piegare con cura la Sindone e il Sudario visti da Pietro; solo essi rimossero la pietra, e seduti su di essa, come da una cattedra, annunziarono alle donne la Risurrezione, inviandole
messaggere di essa, agli Apostoli. Solo gli angeli accompagnarono l'anima del loro Re nella sua discesa al Limbo, tennero compagnia a Maria Santissima, consolandola dell'as­senza di Gesù, e furono poi spettatori gioiosi dell'in­contro della Madre col Figlio risorto. Impariamo da essi a meditare e consolare i dolori di Gesù e di Maria e a condividerne le gioie.

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Ame

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

SECONDO MISTERO GLORIOSO
L'ASCENSIONE DI GESÙ AL CIELO
Gli angeli s'intravvedono a schiere accompagnare e venire incontro al loro Re, che torna trionfante alla sua reggia celeste. Due angeli si mostrarono visibilmente agli Apostoli, invitandoli a ritirarsi nel Cenacolo e assicurandoli che Gesù sarebbe ritornato circondato di gloria. Ricordiamoci che il nostro angelo guarda con compia­cenza il posto che Gesù ci ha meritato e Maria Santis­sima ci ha preparato in cielo e, per lunghi anni, lavora instancabilmente per farcelo raggiungere. Non deludia­mo le sue speranze, non rendiamo inutili i suoi sforzi.

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Ame

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

TERZO MISTERO GLORIOSO
LA DISCESA DELLO SPIRITO SANTO SU MARIA SANTISSIMA E GLI APOSTOLI
Nel giorno della Pentecoste, vediamo gli angeli scen­dere a migliaia sulla terra, a prendersi in consegna ognuno il suo protetto fra i novelli convertiti dalla pre­dica di san Pietro e fra i nuovi battezzati dagli Apostoli. Non vi è forse altra verità che meglio ci sveli la pater­na sollecitudine di Dio e la materna bontà di Maria, che l'averci dato l'angelo custode. Impariamo a rispettare la sua presenza e amore, la sua benevolenza, docilità e assistenza e a essere ricono­scenti per i suoi benefici.

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia

QUARTO MISTERO GLORIOSO
L'ASSUNZIONE DI MARIA SANTISSIMA AL CIELO
Gli angeli scendono a schiere con Gesù per ornare il trionfo di Maria Santissima assunta in corpo ed anima in cielo. Come in un'immensa parata di gloria, i nove cori angelici e le diverse schiere di beati, saranno pas­sati davanti alla loro Regina a prestarle i loro omaggi ed a deporre ai suoi piedi le insegne delle loro vittorie. Congratuliamoci con il nostro angelo per aver saputo vincere la sua prova e per esser stato predestinato all'eterna gloria e preghiamolo mattina e sera con l'Angelo di Dio di ottenerci di godere un giorno la sua eterna compagnia.

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia".

QUINTO MISTERO GLORIOSO
L'INCORONAZIONE DI MARIA SANTISSIMA REGINA DEL CIELO E DELLA TERRA

Miriadi di angeli circondano e circonderanno in eterno il trono della loro Regina, osannanti alla benedetta fra tutte le donne, la quale, se non ha meritato ad essi con Cristo, come l'ha meritata a noi, la gloria essenziale del cielo, ha certo accresciuta la loro felicità e se essi invidiano la nostra possibilità di chiamarla Madre, godono almeno di proclamarla loro Regina. Proponiamo di avere, per l'avvenire, maggior devozio­ne agli angeli posti da Dio a custodia e difesa della Chiesa
, delle nazioni, delle città e delle parrocchie, ma in modo speciale a quello a cui siamo stati affidati dalla bontà di Dio e di Maria, affinché al loro apparire alla fine del mondo, per annunziare ai morti la risurrezione separare i buoni dai cattivi, non abbiamo ad essere allora da essi cacciati fra i dannati che piangeranno di disperazione al comparire della croce portata in trionfo dagli angeli stessi

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non abbandonarci alla tentazione ma liberaci dal male. Amen

Ave Maria piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno Gesù.Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell'ora della nostra morte. Amen

Gloria al Padre al Figlio e allo Spirito Santo,come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli . Amen

Angelo di Dio, che sei il mio custode, illumina, custodisci, reggi e governa me che ti fui affidato dalla pietà celeste. Amen

O Gesù mio, perdona le nostre colpe, preservaci dal fuoco dell'inferno e porta in cielo tutte le anime, specialmente le più bisognose della tua misericordia"

"Salve, Regina, madre di misericordia;
vita, dolcezza e speranza nostra, salve.
A Te ricorriamo, esuli figli di Eva;
a Te sospiriamo, gementi e piangenti
in questa valle di lacrime.
Orsù dunque, avvocata nostra,
rivolgi a noi gli occhi
tuoi misericordiosi.
E mostraci, dopo questo esilio, Gesù,
il frutto benedetto del tuo Seno.
O clemente, o pia, o
dolce Vergine Maria

1 pater 1ave 1gloria per il sommo pontefice

O mio amato Gesù, o Regina degli angeli, offro questo Rosario ai vostri divini Cuori, perché voi lo rendiate perfetto e vi degnate così di procurare una gioia ai vostri santi angeli, affinché essi mi conservino sotto la loro custodia, soprattutto nell'ora della mia morte, pre­servandomi dagli assalti dell'inferno. Prego anche voi, cari angeli, di visitare le anime del Purgatorio specialmente i miei parenti, gli amici, i benefattori. Pregate per la loro prossima liberazione e ottenetemi il soccorso della misericordia divina dopo la mia morte Amen.

Preghiamo: O Padre, noi ti glorifichiamo perché, nella tua miste­riosa provvidenza, mandi dal cielo i tuoi angeli a nostra custodia e protezione, fa' che nel cammino della vita siamo sempre sorretti dal loro aiuto, per partecipare con loro alla ineffabile comunione eterna con te nell'unità dello Spirito Santo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

ci benedica il nostro angelo custode, e tutti i santi Angeli vengano in nostro aiuto per respingere gli attacchi degli spiriti maligni

nel nome del padre del figlio dello spirito Santo amen
Amen.

LITANIE AGLI ANGELI

Signore, pietà
Signore pietà

Cristo, pietà
Cristo pietà

Signore pietà
, Signore pietà

Cristo, ascoltaci
Cristo, ascoltaci

Cristo esaudiscici
Cristo esaudiscici

Padre del cielo, che sei Dio
abbi pietà di noi

Figlio, redentore del mondo, che sei Dio
" abbi pietà di noi

Spirito Santo, che sei Dio
" abbi pietà di noi

Santa Trinità, unico Dio
" abbi pietà di noi

Per la creazione del mondo dei puri spiriti noi ti rendiamo grazie, Padre

Per aver affidato ogni uomo a un angelo con il compito di custodirlo sullavia del cielo
noi ti rendiamo grazie padre

Per l'arcangelo san Michele, da te eletto condottiero delle milizie celesti
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'annunzio che tu stesso, con due angeli, recasti ad Abramo e Sara, per la nascita di Isacco
" noi ti rendiamo grazie, padre

Per gli angeli inviati alla famiglia di Lot, per liberarla
dalla distruzione di Sodoma e Gomorra
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo, inviato ad Agar, per salvare suo figlio Ismaele
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato per trattenere la mano di Abramo
e benedirlo per la sua obbedienza
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato a Mosé, per sostenerlo come guida del tuo popolo
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per gli angeli, mandati in visione a Giacobbe,
per annunciare la tua predilezione per lui
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo, inviato con un cibo prodigioso al profeta Elia,
per sostenerlo nel suo cammino
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo, inviato al re Ezechia,

per liberare Gerusalemme dall'assedio di Sennacherib
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Raffaele che inviasti a Tobia,
per accompagnare Tobi e dare la guarigione a Tobia e a Sara
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato ai tre giovani, per liberarli dalla fornace ardente
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato al profeta Daniele, per liberarlo dalla bocca dei leoni
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Gabriele, inviato a Zaccaria,
per annunziare la nascita di Giovanni Battista
noi tirendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Gabriele, inviato a Maria,
per annunziare l'incarnazione del Verbo " noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato in sogno a Giuseppe, sposo di Maria, per illuminarlo e guidarlo come capo della sacra famiglia
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato ai pastori, per annunziare la nascita del Redentore
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato a Gesù nel deserto, per servirlo
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato a Gesù agonizzante nel Getsemani, per consolarlo
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato alle pie donne,
per annunziare la risurrezione di Gesù crocifisso
"noi ti rendiamo grazie, Padre

Per i due angeli inviati agli apostoli dopo l'ascensione di Gesù per annunziare la sua venuta gloriosa alla fine del ,mondo
noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato agli apostoli incarcerati,
per liberarli dal persecutore Erode Agrippa

noi tirendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato al pio centurione Cornelio,
per ammetterlo nel popolo redento come primizia dei popoli pagani

" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato in prigione all'apostolo Pietro, capo della Chiesa, per liberarlo

noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'angelo inviato in visione all'apostolo Paolo per liberarlo dalla tempesta
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Per l'arcangelo san Michele, che hai promesso di inviare sulla terra al
giudizio finale con Cristo risorto, a capo di tutta la corte celeste con legioni di angeli
" noi ti rendiamo grazie, Padre

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
. Perdonaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
. Ascoltaci, Signore.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo
. Abbi pietà di noi.

O mio amato Gesù, o Regina degli angeli, offro questo Rosario ai vostri divini Cuori, perché voi lo rendiate perfetto e vi degnate così di procurare una gioia ai vostri santi angeli, affinché essi mi conservino sotto la loro custodia, soprattutto nell'ora della mia morte, pre­servandomi dagli assalti dell'inferno. Prego anche voi, cari angeli, di visitare le anime del Purgatorio specialmente i miei parenti, gli amici, i benefattori. Pregate per la loro prossima liberazione e ottenetemi il soccorso della misericordia divina dopo la mia morte Amen.

 

Preghiamo: O Padre, noi ti glorifichiamo perché, nella tua miste­riosa provvidenza, mandi dal cielo i tuoi angeli a nostra custodia e protezione, fa' che nel cammino della vita siamo sempre sorretti dal loro aiuto, per partecipare con loro alla ineffabile comunione eterna con te nell'unità dello Spirito Santo. Per Cristo nostro Signore. Amen.

 

ci benedica il nostro angelo custode, e tutti i santi Angeli vengano in nostro aiuto per respingere gli attacchi degli spiriti maligni

nel nome del padre del figlio dello spirito Santo amen
Amen.

                                                                1 pater 1ave 1gloria per il sommo pontefice

 

Domenica 20 dicembre
Accendiamo la quarta candela della corona dell'Avvento.
La candela colore viola, è chiamata "degli Angeli", per onorare gli angeli che annunciano la nascita del Salvatore! Questa quarta fiamma ci ricorda che è tempo di aprirci all'amore di Dio, per poi donarlo agli altri, come fa Maria con Elisabetta. È tempo di generosità. È tempo di rinunciare a tante futilità, che rischiano di mettere in un angolo Gesù che viene tra noi. Tu Signore, hai assunto la nostra carne mortale, Ti sei offerto al Padre, perché in Te trovasse compimento la speranza di tutta l'umanità. Anche noi ti presentiamo la nostra vita affinché la Tua venuta possa comunicare anche a noi la stessa gioia, la stessa forza e libertà di amare; perciò diciamo:
Vieni, Signore Gesù, Tu sei la Luce del mondo!

 

La corona d'Avvento oltre ad essere utilizzata in chiesa
durante la celebrazione della Santa Messa,
può diventare un elemento prezioso nelle nostre famiglie, piccole chiese domestiche.
Le candele vengono accese una per settimana, al sabato sera o alla domenica,
quando tutta la famiglia è riunita; solitamente dal più piccolo,
proprio perché questa tradizione è nata per preparare i bambini al Natale.
Durante la settimana si possono accendere le candele
(una per la prima settimana, due per la seconda ecc.)
quando si prega o si mangia insieme o quando arriva un ospite.

 

 

L’angelo viola. Nella quarta e ultima settimana di Avvento, appare in cielo un angelo con il mantello viola. L’angelo viola passa su tutta la Terra tenendo con il braccio sinistro una cetra d’oro. Manca poco all’arrivo del Signore. Il colore viola è formato dall’unione del blu e del rosso, quindi il suo mantello rappresenta l’amore vero, quello profondo, che nasce quando si sta in silenzio e si ascolta la voce del Signore dentro di noi.

 

La quarta candela è la " Candela degli Angeli " per onorare gli angeli
e la meravigliosa novella che portarono agli uomini in quella notte mirabile.

 

 

QUARTA DOMENICA DI AVVENTO
L'EPIFANIA DI GESU' e LA FUGA IN EGITTO
Quando arrivano i Magi, i sapienti del tempo, appare la «luce che illumina le genti» (cf Lc 2,32): è l'epifania, o manifestazione, di Gesù.
I Magi sono pagani che cercano la luce di Dio, e sul cammino si imbattono in un re pazzo, Erode, che nutre sentimenti di potenza e di odio verso tutti; gli chiedono: «Dov'è il re dei Giudei che è nato?». Le profezie indicavano Betlemme, e i Magi vi si incamminano.
«Ed ecco la stella, che avevano visto nel suo sorgere, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra la casa... Entrati, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono» (cf Mt 2,9-11).


Maria è lì a garantire la identità di quel Bimbo; non si stupisce degli onori a Lui offerti;
sa che Gesù «è degno di ricevere potenza e ricchezza, sapienza e forza, onore, gloria e benedizione» (Ap 5,12). Essi offrono oro, incenso e mirra, doni simbolici, e quindi, per altra via, fanno ritorno alle loro terre. Il compito di guida, affidato prima alla stella, ora passa a Maria,
"la stella" che porta le genti a Gesù.
Intanto emergono anche le prime difficoltà profetizzate da Simeone:
«Una spada ti trafiggerà l'anima» (Le 2,35).


Erode, temendo il popolo che attende un Messia-Re, e «accortosi che i Magi si erano presi gioco di lui, s'infuriò e mandò a uccidere tutti i bambini di Betlemme e del suo territorio dai due anni in giù» (Mt 2,16).
L'angelo, in sogno, dice a Giuseppe di fuggire in Egitto. Mentre i profughi camminano verso l'esilio, ripensano la profezia:
«Una voce si ode da Rama, lamento e pianto amaro: Rachele piange i suoi figli...» (Ger 31,15).
Anche Maria piange per le madri di Betlemme;
è un altro colpo di spada che la ferisce nel cuore. Gesù è già da ora "segno di contraddizione".

 

A te levo i miei occhi, santa Madre di Dio.
Vorrei fare della mia casa una casa nella quale
Gesù sia presente, come ha promesso
a quelli che si riuniscono nel suo nome.
Tu hai accolto il messaggio dell’Angelo
come un messaggio che viene da Dio,
e hai ricevuto, per la tua fede,
la grazia incomparabile di accogliere in te Dio stesso.
Tu hai aperto ai pastori e ai Magi
la porta della tua casa, in modo che nessuno
si stupisse della sua povertà o della sua ricchezza.
Sii tu, nella mia casa, colei che accoglie.
Perché quanti hanno bisogno di conforto
siano confortati;
quanti desiderano rendere grazie possano farlo;
quanti cercano la pace possano trovarla.
E possa ognuno ritornare nella sua casa
con la gioia di avere incontrato Gesù,
Via, Verità e Vita.
(J. Eyquem)

 

Inserito da  Martedì, 17 Giugno 2014 Letto 1078 volte Ultima modifica il Domenica, 20 Dicembre 2015
Devi effettuare il login per inviare commenti